Il Comune Turismo & Eventi
Approfondimenti
Portale Fondazione Turistica Misano Adriatico

Informazioni, luoghi, eventi per la vacanza a Misano Adriatico 

Biblioteca e Cultura

Vai al portale della “Cultura a Misano Adriatico” con tutti i servizi e le iniziative organizzate dalla nostra biblioteca comunale

Nuovo Piano Urbanistico Generale del Comune di Misano Adriatico (PUG)
SUAP

Sportello Unico per le Attività Produttive: vai al portale con tutte le informazioni per le aziende e le imprese

Sistema Informativo Territoriale
Calcolo IMU e stampa F24

Clicca sull'immagine e collegati alla pagina per calcolare la tua IMU

Imposta Di Soggiorno
Insieme a pesca di emozioni

E' un progetto a favore di giovani finalizzato all'inclusione sociale.

Leggi tutto cliccando sull'immagine

Erogazione di contributi a sostegno di inquilini morosi incolpevoli
Martedž, 30 Gennaio 2018

AVVISO PUBBLICO

PER L’EROGAZIONE DI CONTRIBUTI A SOSTEGNO DI INQUILINI MOROSI INCOLPEVOLI LEGGE N. 124/2013 ART. 6 COMMA 5

 

DECRETO INTERMINISTERIALE DEL 30/03/2016

DELIBERA DI GIUNTA REGIONALE N. 2079 DEL 05/12/2016

DELIBERA DI GIUNTA COMUNALE N. 139 del 26/10/2017

 

 

Il presente avviso determina i criteri e le modalità di concessione di contributi economici del fondo

destinato agli inquilini morosi incolpevoli residenti nel Comune di Misano Adriatico.

 

1) CRITERI DI DEFINIZIONE DI MOROSITA’ INCOLPEVOLE

 

Per morosità incolpevole si intende la situazione di sopravvenuta impossibilità a provvedere al pagamento del canone locativo a ragione della perdita o consistente riduzione della capacità reddituale del nucleo familiare.
La perdita o la consistente riduzione della capacità reddituale possono essere dovute ad una delle seguenti cause:
? perdita del lavoro per licenziamento;

? accordi aziendali o sindacali con consistente riduzione dell'orario di lavoro;

? cassa integrazione ordinaria o straordinaria che limiti notevolmente la capacità reddituale;

? mancato rinnovo di contratti a termine o di lavoro atipici;

? cessazioni di attività libero-professionali o di imprese registrate, derivanti da cause di forza

? maggiore o da perdita di avviamento in misura consistente;

? malattia grave, infortunio o decesso di un componente del nucleo familiare che abbia comportato o la consistente riduzione del reddito complessivo del nucleo medesimo o la necessità dell'impiego di parte notevole del reddito per fronteggiare rilevanti spese mediche e assistenziali.

 

2) REQUISITI PER L’ACCESSO AI CONTRIBUTI

A norma del Decreto Ministeriale n.30/03/2016 per l'ammissione al beneficio i nuclei familiari richiedenti devono essere in possesso dei seguenti requisiti:

 

a) possesso di cittadinanza italiana, di un paese UE, nei casi di cittadini non appartenenti all'UE, possesso di regolare permesso di sopggiorno;

 

b) residenza nel Comune di Misano Adriatico;

 

c) titolarità di un contratto di locazione di unità immobiliare ad uso abitativo regolarmente registrato ( esclusi gli immobili appartenenti alle categorie A1, A8 e A9 ) e residenza nell’alloggio oggetto della procedura di rilascio da almeno un anno;

 

d) destinatari di un atto di intimazione di sfratto per morosità, con citazione per la convalida. Possono accedere al beneficio anche gli assegnatari di alloggio proprietà comunale destinatari di un provvedimento di ricorso per sfratto e decreto ingiuntivo ex art. 32 del Regio Decreto 28/04/1938n. 1165, in corso di notifica, ad esclusione degli alloggi di Edilizia Residenziale Pubblica;

 

e) non titolarità di diritto di proprietà, uso frutto o abitazione nella provincia di residenza di altro immobile fruibile ed adeguato alle esigenza del proprio nucleo familiare;

 

f) reddito I.S.E. non superiore ad € 35.000,00 o un reddito derivante da regolare attività lavorativa con un valore I.S.E.E. non superiore ad € 26.000,00;

 

3) FINALIZZAZIONE DEI CONTRIBUTI

 

I contributi sono destinati prioritariamente a

 

a) fino a un massimo di euro 8.000,00 per sanare la morosità incolpevole accertata dal comune, qualora il periodo residuo del contratto in essere non sia inferiore ad anni due, con contestuale rinuncia all’esecuzione del provvedimento di rilascio dell’immobile;

 

b) fino a un massimo di euro 6.000,00 per ristorare la proprietà dei canoni corrispondenti alle mensilità di differimento dell’esecuzione del provvedimento di rilascio dell’immobile per il tempo necessario a trovare un’adeguata soluzione abitativa all’inquilino moroso incolpevole;

 

c) assicurare il versamento di un deposito cauzionale per stipulare un nuovo contratto di locazione;

 

d) assicurare il versamento di un massimo di n° 12 mensilità relative a un nuovo contratto da sottoscrivere a canone concordato;

 

ed in subordine alle famiglie titolari di un provvedimento di intimazione di sfratto per morosità con citazione per la convalida oppure titolari di un provvedimento di ricorso per sfratto e decreto ingiuntivo ex art. 32 del Regio Decreto 28/04/1938 n. 1165, in corso di notifica ad esclusione degli alloggi di Edilizia Residenziale Pubblica;

 

I contributi di cui alle lettere c) e d) del precedente comma possono essere corrisposti dal Comune in un’unica soluzione contestualmente alla sottoscrizione del nuovo contratto.

 

4) CRITERI DI SELEZIONE DELLE DOMANDE

 

Per l’assegnazione dei contributi saranno utilizzati i seguenti criteri preferenziali, tra di loro cumulabili, attribuendo a ciascuno valore 1:
a) Presenza nel nucleo di persone con disabilità non inferiore al 74%
b) Presenza nel nucleo di persone anziane ultra 70 enni
c) Presenza nel nucleo di minori
d) Presenza nel nucleo di persone
in carico ai Servizi Socio Assistenziali comunali e A.U.S.L. per l’attuazione di un progetto di assistenza individuale.

In caso di parità farà fede l’ordine di arrivo della domanda ed in subordine l’età anagrafica del richiedente, con priorità per l’anzianità.

 

5) MODALITA’ DI COMPILAZIONE DELLE DOMANDE

 

Le domande di partecipazione al beneficio devono essere presentate in forma di dichiarazione sostitutiva a norma del D.P.R. 28 dicembre 2000, n 445, compilate unicamente sui moduli predisposti dal Comune di Misano Adriatico sino ad esaurimento dei fondi disponibili e comunque non oltre al 31/12/2018 come da delibera di G.R. n.2079 del 05/12/2016.

Alla domanda dovrà essere allegata la documentazione attestante il possesso delle condizioni

 

Gli interessati potranno rivolgersi per eventuali informazioni e compilazioni dei moduli nei giorni di lunedì dalle 8.30 alle 13.00 e martedì e giovedì dalle 8.30 alle 17.00

 

I moduli per la presentazione della domanda sono disponibili nel sito del Comune di Misano Adriatico all’indirizzo web: www.misano.org.

 

La domanda dovrà essere presentata a pena di eclusione, nei tempi sopra indicati, direttamente presso l'Ufficio Protocollo del Comune di Misano Adriatico sito in via Repubblica, 140nei giorni di lunedì dalle 8,00 alle 13,00 – martedì e giovedì dalle 8,00 alle 17,00 nelle seguenti modalità:

- consegna a mano,

- posta raccomandata;

- Posta Elettronica Certificata, all'indirizzo: comune.misanoadriatico@legalmail.it (riservato ai soli possessori di Posta Elettronica Certificata)

 

Alle domande inviate per posta o fax dovrà essere allegata una fotocopia non autenticata di un documento di identità in corso di validità del richiedente, pena la nullità della dichiarazione.


6) CASI DI ESCLUSIONE DEL CONTRIBUTO

 

Il nucleo familiare richiedentenon può cumulare nel medesimo anno le seguenti agevolazioni:

 

a) contributo per "Emergenza Abitativa" Deliberazione della Giunta Regionale n.2051/2011, n.817/2012 e 1709/2013;

 

b) contributo concesso per il "Sostegno all'accesso alle abitazioni in locazione" Legge431/98 e L.R. 24/2001;

 

Il nucleo familiare richiedente che ha già percepito il contributo a sostegno degli inquilini morosi incolpevoli, non potrà presentare nuova domanda per lo stesso, prima che siano trascorsi 24 mesi dall’erogazione del contributo oggetto del presente avviso.

 

7) ALTRE DISPOSIZIONI E CONTROLLI

 

Il Comune procede all’istruttoria delle domande ed alla verifica sul possesso dei requisiti previsti. In sede di istruttoria, il Comune, ai senso dell’art. 5 della Legge 241/90 potrà richiedere il rilascio di dichiarazioni, la loro rettifica in caso di o istanze erronee o incomplete e potrà esperire accertamenti tecnici, ispezioni e ordinarie esibizioni documentali.

 

Il Comune di Misano Adriatico disporrà il mandato di pagamento a favore del proprietario dell'alloggio (locatore) in applicazione della Legge 12 novembre 2004 n.269, e comunicherà agli interessati l'avvenuta concessione del contributo ed il numero dei mandati emessi;

 

Per ottenere la liquidazione del beneficio il proprietario dell’immobile dovrà presentare al Comune di Misano Adriatico la documentazione attestante il rispetto degli accordi intercorsi fra le parti.

 

Il Comune di Misano Adriatico comunicherà ai beneficiari l’avvenuta concessione del contributo e le modalità di erogazione ovvero l’eventuale esclusione dallo stesso. Potranno essere presentate eventuali osservazioni entro il termine di 10 giorni consecutivi dal ricevimento della comunicazione.

Decorso talòe termine il provvedimento si intende definitivo.

 

Il Comune di Misano Adriatico potrà altresì effettuare, ai sensi dell’art. 71 del D.P.R. n. 445/2000, i controlli diretti ad accertare la veridicità delle informazioni fornite dai richiedenti anche tramite la Guardia di Finanza o presso gli Istituti di Credito e altri intermediari finanziari che gestiscono il patrimonio mobiliare, ai sensi degli art. 4 – comma 2 – D.Lgs 109/98, così come modificato dal D.Lgs 130/200 e art. 6 comma 3 – D.P.C.M. 221/99 e succ. modificazioni, nonché con i dati in possesso del sistema informativo del Ministero delle Finanze.

 

Ai sensi dell’art. 76 del D.P.R. 445/2000 chiunque rilascia dichiarazioni mendaci, forma atti falsi o ne fa uso nei casi previsti dal Testo Unico è punito ai sensi del codice penale e dalle leggi speciali in materia.

 

Ai sensi dell’art. 13 del Codice in materia di protezione dei dati personali (D.lgs 30 giugno 2003 n. 196) si formano i soggetti interessati che il trattamento dei dati personali da essi forniti in sede di partecipazione all’avviso pubblico è effettuato dal Comune di Misano Adriatico in qualità di titolare del trattamento ed è finalizzato unicamente alle gestioni della procedura prevista dal presente avviso.

 

Informazioni presso i servizi sociali comunali, via Repubblica 124 (Palazzina Bianchini)