Il Comune Turismo & Eventi
Approfondimenti
Portale Fondazione Turistica Misano Adriatico

Informazioni, luoghi, eventi per la vacanza a Misano Adriatico 

Biblioteca e Cultura

Vai al portale della “Cultura a Misano Adriatico” con tutti i servizi e le iniziative organizzate dalla nostra biblioteca comunale

Nuovo Piano Urbanistico Generale del Comune di Misano Adriatico (PUG)
SUAP

Sportello Unico per le Attività Produttive: vai al portale con tutte le informazioni per le aziende e le imprese

Sistema Informativo Territoriale
Calcolo IMU e stampa F24

Clicca sull'immagine e collegati alla pagina per calcolare la tua IMU

Imposta Di Soggiorno
Insieme a pesca di emozioni

E' un progetto a favore di giovani finalizzato all'inclusione sociale.

Leggi tutto cliccando sull'immagine

Servizio Concabus

E' attivo il servizio di trasporto pubblico locale a chiamata Concabus.

Per ulteriori informazioni

DA DOMANI PARTE LA DISFIDA DEL PALIO DEL CAPITANO DEL CASTELLO
Mercoledž, 21 Agosto 2019

Parte ufficialmente domani sera il programma della nona edizione del Palio del Capitano di Castello, la disfida fra otto “contrade” che rappresentano gli otto quartieri di Misano iniziata nel 2011 per iniziativa dell'Amministrazione comunale quale celebrazione del 500esimo anniversario dell’istituzione del Capitano del Castello di Misano, cioè la prima forma di autonomia comunale avvenuta nel 1511.

 

Le 8 contrade si sfideranno in giochi legati alla tradizione: tiro alla fune, seggiolino del Papa, corsa dei cerchi, corsa dei trampoli, corsa dei sacchi, taglio del tronco, gioco del bruco e corsa del cinese.

 

La manifestazione sarà aperta domani sera alle ore 21, con la sfilata in costume delle otto contrade partecipanti (Belvedere, Brasile, La Cella, Misano Mare, Misano Monte, Santamonica, Scacciano e Villaggio Argentina).

L’avvio è previsto da piazza Venezia poi attraverso il lungomare si arriverà in piazza Repubblica.

Il Corteo sarà preceduto dal Mangiafuoco, Tamburini e Sbandieratori del gruppo "La Pandolfaccia" mentre in piazza Repubblica in attesa dell’arrivo del corteo si svolgerà lo spettacolo per grandi e bambini "Li giullari Senza Corte". Alle 22 si terrà poi la Cerimonia di riconsegna del Palio e inizio giochi?con l’evento di chiusura a cura del gruppo " La Pandolfaccia".

 

Sabato e domenica poi si entrerà nel vivo dell’evento con l’evento vero e proprio che andrà in scena nel campo sportivo di Misano Monte.

 

Questo il programma completo:

 

 

SABATO 24 AGOSTO

• ore 18:00: Corteo storico da p.zza Castello al Parco degli ulivi

• ore 18:30: Presentazione squadre e apertura dei giochi Spettacolo di falconeria

GIOCHI: staffetta con cariole fatta dai bambini (età elementari) e Tiro alla fune

intermezzi di sbandieratori, tamburini e mangia fuoco del gruppo "La Pandolfaccia"

• ore 20:30: Termine dei giochi con l'elezione della squadra vincitrice che sarà portata dagli sbandieratori e tutte le altre squadre sulla pista da ballo di Enrico il Pazzo che in contemporanea anima la Festa della Collina

• ore 21:00: Cena dei giocatori e figuranti nel villaggio medievale ricreato con tende ed oggetti, nel parco degli ulivi.

• ore 21:45: Spettacolo di Falconeria?ore 22:30: Danza del fuoco. Ballerine professioniste del gruppo de "La Pandolfaccia"

 

DOMENICA 25 AGOSTO

• ore 18:30: Spettacolo " I giullari ciarlatani" del famosissimo artista riminese, famoso in tutto il mondo Francesco Checco Tonti

 

“In nove anni di storia questo evento è entrato nel DNA dei misanesi ed è riuscito a diventare un appuntamento divertente ed atteso dai nostri cittadini. Mettendo insieme storia e cultura del nostro territorio il “Palio del Capitano” attraverso la disfida tra frazioni riesce nel contempo a unire i rappresentanti di una comunità vasta ed eterogenea come quella di Misano – spiega l’Assessore alla Cultura e ai rapporti con i comitati di frazione Manuela Tonini“.

 

La storia racconta

Per oltre due secoli, dal 1295 al 1528, Misano fu sotto il dominio dei Malatesta che vi fecero erigere un castello di cui non restano che l'arco d'accesso e parte della torre. Poi Misano entrò a far parte dello Stato Pontificio, la cui giurisdizione durò quasi ininterrottamente fino all'unità d'Italia. Fatto memorabile fu la sua erezione a comune autonomo nel 1511.